Bruxelles – Evasione Iva in Italia: 35 miliardi!Prima in Ue!

La commissione dell’Unione europea ha confermato che l’Italia, per evasione Iva nel 2016 è al primo poto battendo anche Romania e Grecia, rispettivamente al 35,8% e 29,2%. La  perdita secca per lo Stato è di cir ca 35 miliardi di euro. Inoltre l’efficientissima macchina statale è riuscita, tra gli anni 2012 e 2016, a ridurre l’evasione solo del 3%. Perbacco e i ministri pensano ad aumentare il deficit per mantenere le promesse elettorali, fatte agli italiani, dal M5S e Lega che, questa sera ha confermato, pensionamenti a quota 100 sia per salvaguardare le aspettative, di chi vuole essere collocato a riposo e sia per fare poso ai giovani in cerca di una occupazione. Così come, oggi è stato deciso il via libera anche al reddito di cittadinanza, solo per gli italiani. Ma il governo può trovare un tesoro nel sommerso:  far scattare, tutte le riscossioni ed i pagamen ti, in modo tracciabile. Una regolamentazione, solo parzialmente in corso, che non appare sufficiente per evitare l’evasione dell’Iva. Ma c’è un’altra misura che il governo potrebbe applicare: consentire di far scarica re dalle tasse una parte, anche minima, del pagamento effettuato. E’ parere diffuso degli esperti, che se lo Stato vuole far pagare il giusto, può ottenerlo senza accanimenti di sorta ma creando un reticolo informati co  ed aumentando le pene per gli evasori, non solo dell’Iva. La politica è vincente anche se si usa severità contro l’evasore una volta che, tassazione ed Iva, siano giusti balzelli per il funzionamento di una pubblica amministrazione efficiente e sburocratizzata.

New York – Maestra di nido accoltella tre neonate

Terrificante! Una maestra d’asilo di 52 anni, dipendente della struttura pubblica, ai Queens di New York, ha accoltellato 5 persone e  tra queste tre neonate. Una bimba di tre giorni ed un’altra di un mese sono state pugnalate allo stomaco, mentre quella di 20 giorni ha subito tre colpi ad un orecchio, labbra e mento. Le piccole vittime sono state ricoverate, nel più vicino ed attrezzato ospedale e, le loro condizioni, vengono giu dicate stabili. La donna ha anche colpito un uomo, padre di una neonata presente nella struttura ed una collega, che aveva cercato di fermarla, pugnalata ben otto volte. Nel centro c’erano 9 bambini e diversi geni tori,  presi alla sprovvista e terrorizzati, per quello che stava accadendo sotto i loro occhi. La polizia, ha trovato l’accoltellatrice, in una pozza di sangue: la donna si era tagliate le vene del polso sinistro. Attualmente è in una struttura sanitaria sotto custodia. Non si conoscono i motivi che hanno scatenato la donna contro neonati affidati anche alla  sue cure. Appare però molto evidente, dopo i tanti fatti di cronaca violenta acca duti anche in Italia, negli asili e materne, contro bambini, nelle case di riposo o in altre strutture, pubbliche o in case private, contro anziani indifesi, come i bambini, che scatti una legge che regoli l’intero delicatissi mo settore dell’assistenza ai bimbi ed ai vecchi.  Ci deve essere l’obbligo di visite psichiatriche annuali, e rilascio di una specifica certificazione, di ottima salute mentale e di particolare attitudine, a svolgere un lavo ro sereno nei confronti di persone indifese, spesso affidate, 24 ore su 24, alla prima che capita senza nessuna garanzia di capacità professionali. E’ accaduto a New York ma, le nostre cronache, ma per fortuna così terrificanti, sono molto preoccupanti tanto da poter invocare, una regolamentazione dell’intero settore. I ministri competenti provvedano ed venga eliminato, per quanto possibile, ogni pericolo.

Roma – Reddito cittadinanza solo agli italiani. Salvini” Ora va bene”

Il ministro all’Interno Salvini ha vinto ancora. Questa mattina vertice a Palazzo Chigi con Giuseppe Conte, Matteo Salvini, Giovanni Tria, Enzo Moavero, Paolo Savona e, dalla Cina, era collegato anche il vice Pre mier, Lugi Di Maio. Una partecipazione importante in quanto è stato chiarito che, il reddito di cittadinanza, andrà avanti ma non esteso agli immigrati. Lo ha affermato lo stesso ministro Di Maio che ha precisato:” la platea che godrà del reddito non era stata fissata ma è chiaro che sarà limitata agli italiani e non agli immigrati irregolari”. Il ministro allo Sviluppo e Lavoro lo ha detto anche a Radio Anch’io che lo ha intervista to prima della riunione da Conte. Immediato l’intervento del ministro Salvini: “Una  precisazione che accogliamo con grande piacere”. Inoltre il capo politico del Carroccio, dopo i lavori a Palazzo Chigi, ha dichiara to alla stampa:” Andrò avanti per la stretta sui migranti  e sui ” furbetti” tanto che sarà  molto più difficile, ottenere il permesso di soggiorno, per restare in Italia”. Infine per la manovra economica in via di prepara zione il ministro per l’Interno ha ripetuto quello quello che era stato detto, a Salisburgo, dal Premier Conte:” Non vogliamo impiccarci sullo zero virgola. Noi vogliamo ridare agli italiani lavoro e dignità. Speriamo che a Bruxelles siano  così contenti “. Appare evidente che la baldanza di Salvini deriva dalla chiusura dell’accordo, sulle amministrative con Berlusconi e la Meloni, cioè con un centrodestra ricompatto anche per le politiche se la legislatura verrà interrotta. In questo piazzamento, il ministro dell’Interno, non può temere nulla. Il Pd è alle prese con uno choc lo sta paralizzando e continua ad alimentare scontri interni al calor bianco, FI e FdI sono con la Lega, grazie alla strategia di Salvini, discutibile quanto si vuole, ma schizzata nei sondaggi al 30%  quindi in sintonia con una buona fetta degli elettori. Ed è, allo stesso tempo, capo indi scutibile del Cd, nonostante ministro con il M5S. Si è vista mai una simile situazione? Certamente no.